B&P Partners Avvocati
B&P Partners Avvocati   

Contatti

Studio Reggio Emilia (RE)

 

Via Pier Carlo Cadoppi nr. 8
Reggio Emilia (RE)

 

Linea 1 - 0522/506307

Linea 2 - 0522/230274

Fax - 0522/1501204

Cell - 351-1138116

 

Orari di apertura

Da Lunedì a Venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.30.

 

Per appuntamenti chiamare lo studio ai recapiti indicati negli orari di ufficio.

 

E-mail:

info@studiolegaleavvbaroni.it

consulenzaprivacy@asplex.it

 

Pec: 

vincenza.danna@ordineavvocatireggioemilia.it 

 

In collaborazione con 

B&P Solution srl

 

www.bepsolution.it

Riconosciuta ai lavoratori il diritto all'indennità risarcitoria per violazione delle procedure sindacali in un caso di collegamento societario

 

Sedici lavoratori di due importanti aziende operanti nel mantovano e tra loro collegate, si sono visti riconoscere dal giudice del lavoro del Tribunale di Mantova una indennità risarcitoria pari a 16 mensilità dell'ultima retribuzione globale di fatto oltre interessi per aver il datore violato la procedura relativa ai licenziamenti collettivi.

Tale decisione risulta particolarmente interessante perché rappresenta il frutto di un duplice ragionamento logico che il magistrato ha dovuto affrontare. In primo luogo, accertare che le tra le due imprese sussistesse un collegamento giuridico, economico e funzionale, ed in secondo luogo appurare che la procedura di licenziamento comminata nei confronti dei lavoratori fosse avvenuta nel pieno rispetto della legge.

  • Collegamento societario: Il giudice mantovano accertava la sussistenza di tutti i requisiti elaborati dalla dottrina e dalla giurisprudenza per poter parlare di centro unitario.

In particolare, veniva messa in luce l'identicità dell'oggetto sociale, la sussistenza di un coordinamento tecnico, amministrativo e finanziario per un agire comune, la commistione tra centri decisonali delle due società (gli stessi soggetti rivestivano cariche e qualifiche di vertice in ambo le società), il costante ed ininterrotto rapporto di fornitura delle lavorazioni tra le stesse.

  • Violazione delle procedure sindacali: Considerata dunque le società come un unico centro di imputazione, sono state ravvisate alcune violazioni formali da parte del datore per quel che concerne la procedura di licenziamento; in particolare, la comunicazione inviata alle organizzazioni sindacali ai sensi dell'art. 4 co. 12 L. n. 223/1991 aveva omesso informazioni fondamentali (come i dati di bilancio, il numero effettivo dei lavoratori impiegati, i motivi tecnici, produttivi ed organizzativi per i quali si era scelto di non poter adottare misure diverse dal licenziamento) che di fatto avevano eluso i poteri di controllo dei sindacati impedendo una corretta analisi della situazione.

Accertata tale violazione, il giudicante non ha potuto far altro che dichiarare viziato il licenziamento collettivo e condannare i convenuti al versamento dell'anzidetta indennità risarcitoria a favore dei ricorrenti.

 

(Tribunale di Mantova - Commento all'Ordinanza n. 744/2015 del 09/05/2015)

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© BeP Partners Avvocati Via Pier Carlo Cadoppi 08 42124 Reggio Emilia Partita IVA: 02001880356